27 gennaio 2021 ” Roma Capitale riparte 150 anni dopo “Radio Colonna

Roma Capitale riparte. 150 anni dopo

Il 3 febbraio sarà un secolo e mezzo di Roma Capitale d’Italia. Due associazioni e una maratona a Montecitorio per rilanciare la città

di Gianluca Zapponini | 27/01/2021 ore 17:55

Ripensare Roma, 150 anni dopo la sua elezione a Capitale d’Italia. Missione possibile, anche se difficile. Il 3 febbraio 2021 saranno 150 anni dalla proclamazione ufficiale di Roma Capitale d’Italia da parte del Parlamento italiano. Un anniversario che non deve passare inosservato secondo Passo Civico e Per Roma, le due associazioni che animeranno una maratona oratoria incentrata sul valore di Roma Capitale per la Nazione italiana.

Una iniziativa pubblica in Piazza di Montecitorio, in cui si vedranno sfilare, dalle 10.00 alle 13.30, numerose personalità del mondo della politica, della cultura, dell’associazionismo per esprimere la loro idea di Roma e del ruolo che essa può svolgere per l’Italia e a livello internazionale. La pandemia, e non è certo un mistero, ha messo a dura prova il tessuto socio-economico di Roma, portando alla chisura di centinaia di imprese e attività commerciali. Ora è tempo di ricostruire, parafrasando le parole di Sergio Mattarella.

La missione è chiara. Un forte richiamo all’attenzione verso il valore di questo essere Capitale, all’importanza per l’Italia di questa scelta di 150 anni fa e delle conseguenze che questo onere e onore comporta, non solo a livello economico e finanziario, ma soprattutto a livello culturale, sociale e internazionale. “Siamo consapevoli, e allarmati, per le condizioni di grave degrado fisico e morale nel quale da anni versa la Capitale – afferma Marco Ravaglioli, presidente di Per Roma – e riteniamo non più rinviabile una forte azione di rilancio della città. Ma questo richiede un colpo d’ala che coinvolga l’intera Nazione”.

“I cittadini italiani, – aggiunge Antonio De Napoli, presidente di Passo Civico – devono comprendere come Roma possa costituire una risorsa straordinaria per il Paese. Per il prestigio mondiale di cui gode in virtù della sua millenaria storia di civiltà, per il suo ruolo di capitale della Cristianità e di capitale europea, per i suoi innumerevoli tesori di arte e di cultura che ne fanno la culla ideale per gli appassionati del bello. L’Italia intera non può che guardare positivamente alla rigenerazione della sua Capitale”.

https://www.radiocolonna.it/arte-e-cultura/2021/01/27/roma-capitale-covid-passo-civico/